Come lavoro

La prima visita dura circa un’ora e consiste in una prima fase anamnestica (anamnesi alimentare, familiare, fisiologica o patologica medicalmente accertata) ed in una seconda fase di valutazione antropometrica in cui si studia la composizione corporea attraverso l’uso del bioimpedenziometro e del metro con cui si calcolano le varie circonferenze corporee.

A fine seduta viene fissato il controllo successivo a distanza di circa 4 settimane. Nei giorni successivi elaborerò la dieta personalizzata settimanale che verrà consegnata via e-mail.

Alla prima visita occorre portare esami del sangue e/o referti di recenti visite mediche significative per l’elaborazione del piano nutrizionale.

Prima di effettuare l’esame bioimpendenziometrico è necessario:

  • non aver bevuto in maniera eccessiva o mangiato nelle precedenti 4 ore
  • non aver svolto esercizio fisico almeno nelle precedenti 12 ore
  • aver urinato nei 30 minuti precedenti alla misurazione
  • non aver consumato alcool nelle 48 ore precedenti la misurazione
  • non aver assunto diuretici nei 7 giorni precedenti la misurazione

L’analisi d’impedenza bioelettrica, o bioimpedenziometria, a corpo intero, è attualmente il metodo di elezione in grado di valutare la composizione corporea. In particolare, consente la stima dell’idratazione, della massa magra e grassa del corpo per stabilire il corretto peso desiderabile. Quantifica inoltre la massa cellulare metabolicamente attiva e la massa muscolare.

 

Visite di controllo successive alla prima: consistono in un colloquio durante il quale vengono elaborati i risultati raggiunti, valutate le criticità e apportate eventuali modifiche alla dieta.